Senza categoria, Tutti gli articoli

La Terapia Nutrizionale nella Patologia Autoimmune

IPOTIROIDIMO DI HASMIMOTO – TIROIDITE CRONICA – CELIACHIA – MORBO DI CHRON – PSORIASI – VITILIGINE – OSTEOPOROSI – ARTRITE REUMATOIDE – FIBROMIALGIA

Si definisce malattia autoimmune una condizione patologica provocata da una reazione immunitaria contro costituenti propri dell’organismo (cellule, proteine, frammenti peptidici) che vengono “scambiati” per agenti estranei pericolosi ed attaccati per essere distrutti.

Le malattie autoimmuni di più frequente riscontro sono: l’artrite reumatoide, il diabete mellito di tipo I, il Morbo di Chron, la colite ulcerosa, la sclerosi multipla, il lupus eritematoso sistemico, la sindrome di Sjogren, la psoriasi, la sclerodermia, la polimiosite, le connettiviti autoimmuni e la tiroidite di Hashimoto.

Attraverso un’alimentazione corretta è possibile modificare il decorso della malattia, ridurre l’intensità ed il numero dei disturbi fisici ad essa correlati, allungare i periodi di benessere, diminuire le fasi di riacutizzazione e migliorare la prognosi.

Le sintomatologie sono diverse e non sempre così evidenti come:

  • Familiarità con ipotiroidismo
  • Capelli rossi donne, Superiori 1,80 cm, Neonati oltre i 4 kg
  • Nausea, disfagia (incapacità di deglutire cibo)
  • Dolori osseo-articolari, osteoporosi
  • Temperatura corporea bassa, freddolosità
  • Cafalea, emicrania, ipotensione, stanchezza, debolezza cronica, sonnolenza, letargia, indolenza, apatia, pigrizia, lieve depressione cronica, umore malinconico, stanchezza mentale, difficolta di concentrazione, diminuizione della memoria, foggy brain (pensiero annebbiato)
  • Stipsi, colite, colon irritabile
  • Braccia pesanti dopo attività, reazioni debilitanti dopo sforzo fisico
  • scomparsa del desiderio sessuale, disturbi ciclo mestruale, infertilità, non gravidanza, sbalzi di umore durante i mestrui
  • Aumento di peso, Appetito ridotto o aumentato, incapacità a perdere peso
  • Mixedema al viso (occhi e mandibola), arti e mani, pelle pallida e secca, sudorazione ridotta, estremità fredde ed umide, colorito rossastro delle guance, labbra ispessite, voce roca e profonda, ipotonia
  • Infezioni ricorrenti alle vie respiratorie, dermatiti, eczemi, psoriasi, brufoli, acne, unghia fragili, giallastre e striate, capelli fragili, sottili , caduta di capelli, diradamento dei peli (braccia, gambe, ascelle)
  • Ipoglicemia con cefalea, brividi, sudorazione, tachicardia, stanchezza, senso di svenimento, ansia, panico, debolezza muscolare, crampi
  • Colesterolo aumentato,
  • lassità dei legamenti (piede piatto, iperflessibilità, scoliosi, valgismo, distorsioni)
  • sono poco tolleranti alle basse teperature , negli stati febbrili, l’aumento della temperatura è inferiore vs gli eutiroidei
  • in condizionii di digiuno proteico o totale, l’escrezione di azoto è inferiore vs eutiroidei
  • la glicemia a digiuno è normale o lievemente inferiore alla norma, dato cher vi è poca glicogenolisi e tutta l aglicemia tende a ridursi tanto maggiore è l’aumento di insulina postprandiale
  • dopo ingestione di acqua la diuresi è oiu tardiva e di minore entità.
  • Riduzione della volemia
  • Modesto grado di anemia ( utilizzare acido folico, vit b12 e ferro)

Le-malattie-autoimmuni-dodici-alimenti-da-evitare

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...